Una truffa sventata alle videolottery

truffa videolottery

Arce, provincia di Frosinone presso una sala giochi che gestisce anche uno dei migliori casino online legali AAMS. Il responsabile della sicurezza dell’azienda che gestisce il gioco lecito, per conto dei Monopoli, si accorge di un insolito movimento di denaro introdotto in alcuni apparecchi videolottery della sala giochi di Arce nelle giornate del 3 e 4 ottobre 2015. Particolarmente, a fronte dell’emissione di tickets vincenti per un valore di 436mila euro non era stato senza dubbio incassato il corrispettivo. L’anomalia viene affidata alle indagini del Commissariato Aurelio che ha poi ricostruito l’intero “malefatto”. La banda “della sala giochi” ha adottato una tecnica assolutamente raffinata ed ingegnosa e gli Agenti, dopo aver appurato che i tickets venivano emessi sia in caso di vincita, ma anche -come nel caso sul quale stavano indagando- a fronte di un credito vantato dal giocatore, hanno tenuto d’occhio la situazione.

Hanno scoperto, con dovizia e solerzia, che i truffatori aiutati sicuramente da un basista in possesso delle chiavi, dopo aver aperto la cassettiera delle macchinette, ne prelevavano il contenuto e lo reinserivano nuovamente, proseguendo questa manovra fino al raggiungimento della somma di 5mila euro per i quali il giocatore richiedeva un ticket. Il “bottino”, in ticket, che la banda ha accumulato aveva il valore di 436mila euro. I buoni, in quanto pari o superiori alla somma di 5mila euro vengono cambiati normalmente presso la Concessionaria dei Monopoli di Via Cornelia. È proprio lì che la “banda della sala giochi” era attesa dai Poliziotti che identificati i 4 colpevoli hanno sequestrato i buoni e li hanno denunciati.